Campo dei Fiori

Roma: superba, matrona appariscente più del dovuto, generosa quanto basta di pini marittimi, busti di bronzo, saltimbanchi, cupole, fontane e piazze; tante piazze di ogni colore tra queste ecco Campo dei fiori. Sotto il cappuccio del Martire i tendoni bianchi accolgono lo scambio di ogni possibile compravendita: fiori, spezie, pesce, cappelli, frutta, verdura, mieli e unguenti miracolosi di aloe vera e olio di mandorle. Il romanesco e il carciofo trionfano ed esprimono da soli tutto l’orgoglio capitolino della piazza.

Campo dei Fiori si presenta allo straniero che passa attraverso le mille possibilità sensoriali : le inalazioni pungenti del banco delle spezie

le varietà tonali di verde : friggitelli, mentuccia, erba cipollina, carciofi;

 

di gialli ocra e arancio : funghetti e peperoncini impietosi

 

e non solo…Le Puntarelle[continua la lettura…]

6

Cannella

Forse  la difficoltà che incontra il palato a trattenere l’effetto dolce dell’aroma, forse la facile seduzione per sapori poco definiti, la versatilità negli abbinamenti o la consistenza legnosa sotto i denti : eccolo il piacere della cannella. Sposa ideale per tutto ciò che necessiti di una punta di dolce inaspettato. Nella dispensa ‘russa’ è presente in grande quantità : amiamo grattugiarla sulle mele, abbinarla al cioccolato, pestarla come componente essenziale del nostro curry verde e non ne priviamo il ragù quando certa tradizione toscana lo consente!

0